Gambero Rosso

GAMBERO ROSSO – GUIDA AI MIGLIORI RISTORANTI D’ITALIA – 80 PUNTI E 2 FORCHETTE dal 2012

GUIDA 2017 

Un affascinante contesto naturale, distese di uliveti e un casale in pietra ristrutturato e arredato con gusto: qui ci si ristora sul serio e si gode di uno degli angoli più belli che l’Umbria possa offrire (bonus).
Sia sui fronti accoglienza e ospitalità che su quello gastronomico la proprietà ha puntato in alto sin da subito, con una ricerca attenta delle materie prime (soggette a stagionalità e mercato), la realizzazione di piatti raffinati ed equilibrati e un servizio all’altezza del contesto.
Una volta accomodati iniziate pure con un carpaccio di Chianina con misticanza e scaglie di pecorino di Fossa. Continuate con i tagliolini all’uovo con il tartufo nero o con i delicati e ben eseguiti ravioli ripieni di melanzane alla parmigiana su centrifuga di pomodorini e olio al basilico. Terra e campagna anche nei secondi con il petto d’anatra con le cipolle caramellate al Muffato o con il vitello bianco cotto a bassa temperatura con erbe e pepe. Tutto il raccolto dell’orto finisce negli sfiziosi contorni. Si conclude con un goloso cremoso al lime con frutti di bosco.
Bonus ai menu degustazione convenienti. Carta dei vini assortita e servizio cortese.”

GUIDA 2016 

“Inserito in un contesto idilliaco, La tenuta del Gallo è un tempio del bello e del buono, a pochi minuti dal centro, bellissimo agriturismo immerso nel verde di prati, ulivi e alberi da frutta in cui l’arte dell’accoglienza è di casa: il luogo ideale per una vacanza raffinata all’insegna del relax.
Arredi antichi, quadri fiamminghi, verande fiorite e la possibilità, in estate, di godersi l’aria frizzante di collina cenando nel suggestivo dehors (bonus).
La cucina si confà a tutto questo ed è anch’essa raffinata e di classe, senza rinunciare a freschezza e genuinità delle materie prime, che in molti casi sono autoprodotte in azienda. Piatti corretti e sapori centrati nei nostri assaggi: l’uovo pochè al tartufo nero con guanciale croccante, crema di patate e pecorino; la panzanella di baccalà; le tagliatelle all’uovo con speck d’oca, pomodorini arrostiti e ricotta salata; la tagliata d’anatra con le cipolle rosse caramellate allo Zibibbo; il piccione di vitella cotto lentamente al pepe di Sichuan; la scaloppa di foie gras con salsa ai lamponi. Meritevoli di bonus le tante proposte di degustazione. Ottimi, infine, i dolci della casa o il gelato.
La cantina è ben costruita e riserva la giusta importanza al territorio.”

 

GUIDA 2015

“Trascorrere in questo posto qualche ora o, meglio, un fine settimana, consente non solo di concedersi una pausa di totale relax in stanze fascinose e tranquille ma anche di fare un’esperienza gastronomica tra le migliori della provincia. Tante le proposte degustazione, per ogni tasca ed ogni esigenza (bonus), ma la carta, stagionale, regala sempre spunti interessanti grazie alla creatività dello chef. Gradito valore aggiunto le materie prime sceltissime, le verdure dell’orto, l’olio extravergine di oliva “della casa”, il pane la pasta i dolci e i gelati autoprodotti. In primavera: scaloppa di foie gras con lamponi, uova di quaglia con tartufo scorzone e guanciale croccante, le tagliatelle con speck d’oca pomodorini confit e scaglie di pecorino di fossa, i tagliolini con asparagi selvatici, lo stinco di maiale alla birra, la lombatina di maialino croccante. In chiusura mousse di gianduia con cuore di panpepato e crème brulèe alla liquirizia con gelato di crema. Curata ed esauriente la carta dei vini, con le aziende umbre in evidenza ed interessanti referenze nazionali. Professionale ed attento il servizio, ben orchestrato da Marco Di Modugno. Ambiente elegante e di atmosfera (bonus). Non dimenticate di prenotare.”